Slide Background

La Storia del Castello

Il Castello di Siculiana, maestoso monumento dell’architettura castellana, siede imperioso su una cresta rocciosa che sovrasta il borgo omonimo e la vallata che si protende verso il Mediterraneo. Nato sotto l’influenza araba e poi rinato nel fulgore grazie a Federico Chiaramonte, questo castello ha visto celebrare nel 1311 le nozze tra Costanza Chiaramonte e Brancaleone Doria, evento di epocale rilevanza storica. Da allora, la sua rocca si è fatta custode di numerosi matrimoni e trattati nobiliari, ritenuta portatrice di benedizioni. La chiesa di San Lorenzo, che si erge nell’ala meridionale del castello, è il più antico luogo di culto di Siculiana e la prima dimora del SS. Crocifisso. Oltre alla sua funzione religiosa, il castello ha servito nei secoli anche da prigione, con celle che ancora oggi si possono visitare come parte del tour museale. L’ultimo barone di Siculiana riconosciuto ufficialmente fu Antonio Perez. Nei primi del Novecento, il barone Agnello demolì il “Quarto Nobile” per costruire una sontuosa residenza che ospitò lo scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Qui, secondo alcuni studiosi, nacque parte del capolavoro letterario “Il Gattopardo”.

LOR3191
LOR3228
LOR3308
LOR3343
LOR3241
LOR3190
LOR3232
LOR3252
LOR3255
LOR3303
LOR3202
LOR3356

Castello Chiaramonte

Via Circonvallazione, 44
92010 - Siculiana (Ag)

In un castello antico, tra mura di pietra e sogni di seta, due cuori si uniscono, sotto un cielo di stelle e promesse d'oro. L'amore eterno sussurra tra gli archi, e i secoli applaudono felici.

Richiesta Informazioni

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Torna in alto